(13/06/2017) Bankitalia: pubblicato il nuovo bollettino statistico (dati ad aprile 2017)

L’andamento dei principali indici ad aprile mostra rispetto a marzo una significativa ulteriore contrazione dei prestiti concessi alle società non finanziarie, mentre le sofferenze sono stabili.

In particolare, i crediti concessi dagli istituti di credito alle società non finanziarie scendono ad aprile a 771 miliardi, valore più basso registrato finora (con una riduzione di quasi 6 miliardi rispetto a marzo e di circa 12,5 miliardi rispetto ad un anno prima) (cfr. Tavola 1.6).

Le sofferenze bancarie invece sono stanzialmente stabili a poco meno di 145 miliardi, valore analogo a quello registrato negli ultimi 3 mesi: l’indice risulta comunque costantemente in graduale incremento negli ultimi anni, con un peggioramento di circa 4 miliardi rispetto ad un anno prima (cfr. Tavola 1.15).

La rilevazione dei tassi di interesse sui prestiti concessi alle società non finanziarie per nuove operazioni recupera il piccolo incremento registrato a marzo (1,67%) e torna ai valori dei mesi precedenti, a 1,53%, (cfr. Tavola 2). (fonte dati: Bankitalia)

Il quadro evidenzia ancora una volta l’importanza per le aziende di programmare con anticipo e puntualmente le proprie esigenze finanziarie, in modo da riuscire a mantenere/ottenere i finanziamenti necessari e a condizioni accettabili. Strumenti come Fi Plan, che consentono di sviluppare agevolmente analisi previsionali di dettaglio, sia di tipo finanziario, sia di tipo patrimoniale, possono costituire pertanto una risposta preziosa per supportare proprietà e management delle Aziende; la possibilità poi di prevedere e monitorare l’evoluzione del proprio rating quantitativo costituisce un elemento informativo assai utile per rendere più efficace il rapporto con gli istituti di credito.