FAQ Fiplan

ASPETTI GENERALI

Cosa fa FiPlan?

Partendo da un consuntivo ed uno o più budget economici (ad esempio vendite, acquisti, personale, ecc.) ed eventualmente di investimenti, consente di ottenere e analizzare varie informazioni storiche e previsionale tra cui conti economici, stati patrimoniali, cash flow, rendiconti finanziari, indici e rating aziendali, considerando automaticamente pagamenti ed insoluti futuri, imposte future, ecc.

Consente quindi di analizzare e simulare l’impatto di varie strategie di sviluppo aziendali (o singole azioni) espresse in budget o business plan, sotto il profilo economico, patrimoniale e finanziario.

Grazie all’utilizzo della partita doppia previsionale, tali analisi vengono svolte in modo unitario, con risultati estremamente robusti e tracciabili, consentendo anche simulazioni su ipotesi diverse (su varie ipotesi di budget, su diverse modalità di incasso/pagamenti, su andamenti previsti per tassi, spread, valute, ecc.)

Cosa sono la partita doppia previsionale e la contabilità previsionale?

FiPlan elabora la pianificazione aziendale generando la contabilità futura (detta anche contabilità previsionale) in partita doppia (partita doppia futura o previsionale). Questo consente di ottenere un’estrema facilità di comprensione e l’affidabilità dei risultati ottenuto.aziendali, considerando automaticamente pagamenti ed insoluti futuri, imposte future, ecc.

Consente quindi di analizzare e simulare l’impatto di varie strategie di sviluppo aziendali (o singole azioni) espresse in budget o business plan, sotto il profilo economico, patrimoniale e finanziario.

Grazie all’utilizzo della partita doppia previsionale, tali analisi vengono svolte in modo unitario, con risultati estremamente robusti e tracciabili, consentendo anche simulazioni su ipotesi diverse (su varie ipotesi di budget, su diverse modalità di incasso/pagamenti, su andamenti previsti per tassi, spread, valute, ecc.)

Quali sono i vantaggi di utilizzare una partita doppia futura?

Tutti i report, i bilanci, i rating vengono calcolati sulla contabilità futura in maniera standard. In qualunque momento è possibile verificare il motivo di un risultato (in particolare analizzando i movimenti in partita doppia).

In generale, la possibile alternativa è ottenere un risultato (ad esempio un particolare indice di bilancio) mediante un calcolo o un’elaborazione senza riuscire a comprendere la genesi di tale risultato e senza riuscire a valutare se il risultato ottenuto è affidabile o meno, ovvero capire come poter intervenire.economico, patrimoniale e finanziario.

Grazie all’utilizzo della partita doppia previsionale, tali analisi vengono svolte in modo unitario, con risultati estremamente robusti e tracciabili, consentendo anche simulazioni su ipotesi diverse (su varie ipotesi di budget, su diverse modalità di incasso/pagamenti, su andamenti previsti per tassi, spread, valute, ecc.)

Che livello di dettaglio temporale è supportato sui dati?

In FiPlan tutti i dati sono associati ad una specifica data, quindi è possibile sviluppare analisi ed ottenere informazioni fino al dettaglio giornaliero. Ad esempio, tipicamente il versamento degli F24 è previsto il 16, il pagamento degli stipendi in un giorno specifico del mese, ecc.

Quali dati servono per poter utilizzare FiPlan?

FiPlan utilizza sostanzialmente 3 tipologie di dati:

saldi contabili di consuntivo (conto economico e stato patrimoniale);
scadenze relative ad incassi/pagamenti per crediti/debiti (commerciali, per il personale, per rimborso finanziamenti, ecc.) inclusi nello stato patrimoniale di consuntivo considerato;
dati relativi al budget economico aziendale (annuale o pluriennale).

Dove è possibile recuperare i dati necessari al funzionamento di FiPlan?

Per quanto riguarda i saldi di consuntivo (consuntivo) è possibile caricarli dall’applicativo di contabilità. Per quanto riguarda le scadenze ed altre operazioni incluse nello stato patrimoniale consuntivo (plan) è possibile caricarle o dalla contabilità o da applicativi di tesoreria. Per quanto riguarda il budget è possibile caricarlo dal proprio sistema di gestione del budget oppure inserirlo direttamente in FiPlan.

FiPlan è integrato con tutti i principali applicativi di contabilità e di tesoreria.

Nel caso in cui il particolare applicativo di contabilità non sia integrato con FiPlan, è possibile configurare FiPlan per caricare i dati da tutte le principali fonti dati (ad esempio da file csv, da file txt, direttamente accedendo alla base dati dell’applicativo di contabilità, da file excel, da bilanci in formato xbrl, ecc).

Il piano dei conti di FiPlan è fisso o predefinito?

No. È disponibile un data base standard con un piano dei conti (semplificato) di riferimento, che è possibile modificare e/o dettagliare a piacimento. Ma FiPlan consente anche di “partire da zero”, con un piano dei conti che può essere articolato in modo molto dettagliato secondo le esigenze del cliente (supportando fino a 7 livelli).

Con che periodicità si utilizza FiPlan?

FiPlan si utilizza solitamente con periodicità mensile in modo da valutare tempestivamente, con un orizzonte mobile di 12/24/36 mesi, come evolverà la struttura patrimoniale e la situazione finanziaria dell’azienda. Grazie agli automatismi dello strumento tale attività mensile può essere svolta in un tempo assolutamente contenuto, ottenendo informazioni puntuali con tempestività, attendibilità e coerenza nel tempo.

Io ho a disposizione bilanci infrannuali molto approssimativi, come posso fare?

Non è necessario avere bilanci infrannuali precisi, anche se ovviamente migliore è la qualità dei dati di input, migliori saranno i risultati ottenuti.

Se con il proprio gestionale non è possibile fare chiusure infrannuali in maniera agevole, 4 Planning mette a disposizione un prodotto per il closing infrannuale (Close Up).

Gestione rapporti bancari

FiPlan gestisce i rapporti bancari con le relative condizioni?

Sì, FiPlan può gestire la canalizzazione dei debiti e dei crediti e applica, al bisogno, le condizioni configurate sui rapporti bancari.

Che condizioni bancarie gestisce FiPlan?

FiPlan gestisce le principali condizioni bancarie che consentono di effettuare i calcoli necessari alla contabilità previsionale. In particolare, gestisce i fidi, gli extra fidi e i tassi di interesse associati.

Posso specificare un tasso di interesse come tasso base + spread?

Sì. Possono essere specificati sia il tasso base che lo spread. Entrambi possono essere costanti oppure variare nel tempo a seconda delle ipotesi.

Posso effettuare varie ipotesi di tassi futuri?

A fronte di un tasso di interesse, ad esempio EURIBOR, è possibile inserire diversi andamenti futuri ipotizzando vari scenari completamente liberi (ad esempio uno scenario in cui l’EURIBOR si mantiene costante ed uno scenario in cui l’EURIBOR cresce o ha altri andamenti). Al termine si ottengono vari risultati che è poi possibile confrontare tra loro.

FiPlan gestisce il calcolo degli interessi attivi e passivi?

Sì. In base alle condizioni è in grado di generare la contabilità previsionale considerando le condizioni bancarie.

FiPlan gestisce gli effetti anticipabili?

Attraverso il calcolo della bancabilità, FiPlan è in grado di calcolare gli importi relativi ad effetti anticipabili seguendo le condizioni definite.

Budget

È necessario acquistare il modulo budget di FiPlan?

No. In particolare, se la tua azienda gestisce già un processo di budget con un proprio sistema, è possibile importare direttamente il budget in FiPlan senza utilizzare il modulo di budget interno.

Come posso importare il budget in FiPlan?

Il budget può essere inserito in FiPlan in diversi modi. Può essere importato direttamente da file o da database oppure può essere inserito utilizzando l’Add-In che consente di gestire il budget in una forma tabellare estremamente intuitiva.

Per usare FiPlan il budget aziendale deve avere una forma particolare?

No. È possibile importare le operazioni di base per generare un conto economico previsionale completo (ad esempio il fatturato previsto), è possibile importare direttamente il conto economico previsionale (ad esempio i pagamenti previsti) oppure un mix delle due cose.

Che periodicità deve avere il budget?

FiPlan non pone vincoli di periodicità (il limite minimo è giornaliero). Chiaramente, più dettagliato è il budget e più dettagliata sarà la contabilità previsionale generata.

È possibile inserire più anni di budget contemporaneamente?

È possibile sviluppare business plan pluriennali, senza limiti sul numero di anni gestiti contemporaneamente.

Una volta inserito il budget del fatturato (o di altre operazioni complesse) FiPlan come fa a sviluppare la contabilità previsionale?

In base al fatturato (generalmente mensile ma che può essere inserito con un dettaglio temporale qualunque) FiPlan automaticamente genera incassi e pagamenti, versamenti IVA, utili e perdite, ratei, risconti, ammortamenti, ecc.

Che operazioni posso mettere a budget?

Tutte le principali operazioni tra cui fatture di vendita e acquisto con o senza ratei e risconti e con o senza ammortamenti con qualunque aliquota iva (anche con IVA in sospensione) e modalità di pagamento con o senza magazzino. Acquisti e vendite di cespiti con minusvalenze e plusvalenze, Personale, Produzione, Mutui, Leasing e Finanziamenti brevi, Finanziamenti soci con relative restituzioni, Aumenti di capitale, ecc.

A fronte delle operazioni messe a budget che calcoli svolge FiPlan?

FiPlan gestisce lo sviluppo della contabilità previsionale di tutte le operazioni previste nel budget aziendale considerando incassi e pagamenti, iva, magazzino, ecc. A seguito dello sviluppo della contabilità, FiPlan svolge poi le operazioni che in una normale contabilità vengono dette “periodiche” generando le ulteriori righe di primanota. Ad esempio, il calcolo dell’IVA (mensile, trimestrale, prorata), il calcolo degli acconti IVA, il calcolo degli interessi bancari (con periodicità specificata ad esempio ad Aprile come a norma di legge) con i relativi ratei mensili, le imposte (IRAP e IRES) con la gestione dei relativi pagamenti, delle perdite pregresse, delle percentuali indeducibili, del calcolo del risultato di esercizio (e della relativa scrittura del risultato a bilancio ci apertura e chiusura), della compensazione delle imposte, ecc.

Sul budget del fatturato posso specificare se fa riferimento ad un particolare cliente o ad una particolare commessa?

Sul budget del fatturato posso specificare la modalità di pagamento?

Sul budget del fatturato posso specificare l’aliquota iva?

Sul budget del fatturato posso specificare la valuta?

È possibile caricare più budget degli stessi periodi contenenti diverse ipotesi?

Sì. Con FiPlan è possibile effettuare e confrontare un numero illimitato di ipotesi.

Incassi e pagamenti

Come si definiscono le regole di incasso / pagamento?

FiPlan consente di configurare qualunque regola di incasso / pagamento, attraverso la distribuzione nel tempo degli incassi e dei pagamenti stessi. È possibile definire sia regole standard sia regole specifiche da utilizzare per casi specifici, a seconda delle esigenze.

FiPlan gestisce degli incassi e dei pagamenti medi o puntuali?

Con FiPlan è possibile gestire incassi e pagamenti come nei normali applicativi di contabilità, con giorni di incasso e pagamento (ad esempio RB 30/60/90 DFFM). Utilizzare tempi medi di incasso/pagamento per la pianificazione finanziaria può semplificare le elaborazioni ma rende i risultati non molto affidabili: è evidente che un incasso suddiviso a 30/60/90 giorni non è equivalente ad un incasso totale a 60 giorni! FiPlan consente di gestire entrambe le possibilità, dettagliando secondo le necessità la distribuzione nel tempo di incassi e pagamento per le diverse tipologie di operazioni (o anche per la singola operazione).

Alcuni clienti che mi dovrebbero pagare a scadenze fisse in realtà non mi pagano puntuali oppure non mi pagano affatto. Posso gestirlo con FiPlan?

La funzione fa parte delle normali simulazioni di FiPlan in cui è possibile specificare, a fronte di un particolare pagamento, i giorni reali di incasso e pagamento formulando anche diverse ipotesi. Ad esempio, a fronte di un pagamento 30/60/90 posso ipotizzare che il pagamento avvenga effettivamente nei giorni previsti oppure ipotizzare che avvenga in momenti diversi con anche una parte di insoluti ed al termine è possibile confrontare le varie ipotesi.

Quando si parla di incassi, posso dividere i clienti per rating ipotizzando per i clienti peggiori delle percentuali di insoluto o dei ritardi nei pagamenti?

Sì. È possibile definire quante modalità di pagamento si desidera (è possibile ipotizzare modalità di pagamento ad hoc anche per specifici clienti e fornitori). Nel caso specifico è possibile definire, ad esempio, diverse modalità di pagamento quali BB 60 RATING 1, BB 60 RATING 2 e BB 60 RATING 3 tutti e tre Bonifici bancari a 60 giorni ma a seconda del rating è possibile ipotizzare che il pagamento avvenga in ritardo e con percentuali di insoluto diverse.

Internazionalizzazione

FiPlan consente di gestire operazioni in valuta?

Sì. Con FiPlan è possibile gestire rapporti con entità estere tra cui Clienti, Fornitori, Banche, ecc.

Posso gestire le variazioni di tassi di cambio?

Sì. In FiPlan, è possibile inserire il tasso di cambio anche giornalmente.

Ho alcuni clienti esteri che hanno pagamenti estremamente lunghi. Posso simulare quello che accade a seconda di come varieranno i tassi di cambio?

Sì. Sui tassi di cambio e sulle loro variazioni nel tempo è possibile fare ipotesi ed ottenere vari scenari a seconda degli andamenti dei mercati valutari. Al termine delle simulazioni è possibile confrontare tra loro i risultati delle varie ipotesi.

Ipotesi e analisi What If

È possibile con FiPlan sviluppare varie ipotesi?

È possibile sviluppare tutte le ipotesi che si desiderano simulando diversi scenari.

Posso confrontare tra loro varie ipotesi?

Sì. Le ipotesi vengono mantenute e successivamente è possibile confrontare tra loro varie ipotesi in tempi diversi.

Quali sono le ipotesi che posso fare?

L’applicativo gestisce vari scenari per tenere conto di ipotesi diverse per:

le regole di incasso / pagamento
l’evoluzione attesa sui tassi di riferimento per i finanziamenti
l’evoluzione attesa sull’andamento degli spread
l’evoluzione attesa su l’andamento dei cambi.

Posso mischiare tra loro ipotesi diverse, ad esempio sui tempi di incasso e sull’andamento dello spread?

Le varie ipotesi possono essere combinate a piacimento ed inserite nei contesti di analisi. Anche in questo caso è poi possibile confrontare tra loro diversi contesti.

Nel gestionale ho una serie di scadenze ma ci sono diversi clienti che mi pagano in ritardo. Posso simulare questa cosa con FiPlan?

Certo. Le scadenze (il Plan) possono venire caricate come normali operazioni su cui è possibile simulare la data di effettivo pagamento.

Esistono automatismi per generare la manovra finanziaria?

All’interno di FiPlan esiste la possibilità di inserire le classiche operazioni necessarie per far fronte a fabbisogni finanziari ovvero mutui, leasing, finanziamenti, aumenti di capitale, … generando in modo automatico tutte le scritture conseguenti.

Come funziona il calcolo del Break Even Point previsionale?

FiPlan consente di definire liberamente i conti da associare a ricavi, costi fissi e costi variabili. Sulla base di questa impostazione è possibile determinare BEP, margine di sicurezza, ecc. per tutte le elaborazioni che vengono sviluppate in modo da valutare l’impatto di diverse ipotesi o di diversi scenari. Oltre ai valori, viene anche mostrata anche la classica rappresentazione grafica delle rette R, Cf e Cv.

È possibile gestire un anno fiscale non coincidente con l’anno solare?

Sì. È possibile impostare il mese di inizio dell’anno fiscale e la contabilità verrà sviluppata considerando l’anno fiscale impostato e la normativa vigente.

Altre dimensioni di analisi (contabilità analitica)

È possibile svolgere analisi per commessa, per area geografica, settore, ecc?

Sì. È possibile tenere suddivisi i budget per ottenere poi dati più puntuali a livello di contabilità. È possibile inoltre specificare, in ogni operazione, il settore che è un campo che viene trascinato nelle varie operazioni. Il settore può contenere informazioni di commessa, area geografica, settore merceologico o un mix di esse a seconda delle esigenze.

Calcolo del rating previsionale

Come fa FiPlan a calcolare il rating quantitativo previsionale?

FiPlan traduce in scritture di partita doppia previsionale i dati di budget, con tutto lo sviluppo economico-patrimoniale e finanziario derivante dalle impostazioni inserite nell’applicativo (compresa ad esempio una gestione puntuale di ratei e risconti); effettua anche tutti i calcoli necessari per effettuare, mese per mese, chiusure prospettiche di bilancio (liquidazioni iva, calcolo interessi, imposte, ecc.).

In questo modo è possibile determinare in modo dettagliato l’andamento previsionale dei flussi di cassa e calcolare tutti gli indici di bilancio necessari per determinare il rating quantitativo dell’azienda, monitorandoli nel tempo, mese per mese. Ogni importo così determinato può essere giustificato in modo analitico, sulla base dei valori di budget inseriti e delle ipotesi di loro monetizzazione e traduzione economico-patrimoniale.

Gestione del budget economico e degli investimenti

FiPlan supporta la definizione del budget aziendale?

Dalla versione 13, FiPlan è dotato di un modulo (opzionale, aggiuntivo) per definire il budget aziendale. Accanto alla modalità tradizionale che prevedeva un’importazione dei budget aziendali predisposti con altri sistemi (o mediante fogli di excel), è quindi possibile elaborare il budget mediante la definizione delle Voci di interesse, l’inserimento (o l’importazione) dei valori annui (per qualunque numero di anni), la loro mensilizzazione, ecc.

Il modulo budget di FiPlan gestisce anche le quantità o solo valori economico-monetari?

Le Voci di budget possono essere di due tipi: o si inseriscono direttamente valori economico-monetari, o si inseriscono quantità e prezzi/costi di riferimento. In questo modo è possibile gestire le diverse voci secondo le specifiche esigenze di programmazione dell’azienda.

Consolidato

FiPlan consente di gestire la pianificazione di un gruppo di società?

Mediante FiPlan è possibile sviluppare la pianificazione di varie società (legal entity), in modo autonomo. I risultati possono essere consolidati (su una holding) ed ulteriormente elaborati per gestire compensazioni e operazioni infragruppo o per sviluppare ulteriori iniziative di pianificazione (ad esempio per simulare l’effetto di manovre finanziarie di gruppo).

Report

Che report è possibile fare con FiPlan?

FiPlan viene fornito con una serie di report predefiniti (diverse decine riguardanti il Conto Economico, le Fonti e gli Impieghi, il Cash Flow, il Rendiconto Finanziario e la Posizione Finanziaria Netta, il Rating Quantitativo, la Sostenibilità del Debito, ecc.) che possono essere adattati al bisogno.

Avrei necessità di fare un report che non è presente in FiPlan?

I report di FiPlan sono completamente configurabili. È possibile disegnare un report partendo da un report esistente oppure fare un report completamente nuovo.

Quando usavo altri prodotti mi capitava spesso di non capire da dove derivava un particolare risultato. È possibile con FiPlan capire da dove deriva un risultato?

I record di FiPlan non vengono generati a seguito di calcoli più o meno complessi ma vengono estratti dalla primanota come se fossero normali output di un applicativo di contabilità. Questo rende possibile risalire ai movimenti che hanno portato ad un particolare risultato presenti in un report (mediante un semplice doppio click del mouse).

Dai report è possibile recuperare i dati di dettaglio?

Nei report di FiPlan è possibile recuperare i dati di dettaglio (ossia le scritture di partita doppia) che hanno generato una o più celle di un report. In questo modo si ha immediatamente la possibilità di comprendere le ragioni di un determinato andamento, verificare la correttezza di una specifica ipotesi, controllare l’esattezza delle elaborazioni compiute, ecc. Una volta ottenuta la lista dei movimenti è poi possibile navigare sulle operazioni che le hanno generate.

Posso confrontare più periodi tra loro? Quanti periodi posso confrontare?

Posso confrontare diversi periodi tra loro (con qualunque periodicità). Non esistono potenzialmente limiti al numero di periodi.

Posso confrontare più ipotesi tra loro? Ad esempio tre ipotesi di budget, una ottimistica, una normale ed una pessimistica?

Attraverso le dashboard di FiPlan ed eventualmente attraverso 4 Analysis (applicativo multidimensionale di 4 Planning) è possibile mettere a confronto diverse ipotesi periodo per periodo.

Che livello di dettaglio temporale è supportato sui report?

FiPlan registra la partita doppia con dettaglio giornaliero. I report ottenibili quindi possono con qualunque periodicità (ad esempio giornaliera, settimanale, mensile, bimestrale, ecc fino alla annuale ed eventualmente alla pluriennale).

Posso fare un cash flow giornaliero o settimanale?

Sì. Tutti i report sono ottenibili con qualunque periodicità.

Avrei necessità di valutare l’andamento del rating quantitativo. È possibile?

FiPlan consente di calcolare il rating quantitativo ed ottenere report del tutto simili a quelli standard (unica differenza è che vengono mostrati anche giudizi sugli indici scelti).

È possibile fare report con indicatori, semafori, grafici, dati, ecc?

Attraverso le dashboard (cruscotti) è possibile utilizzare all’interno di una stessa dashboard oggetti visuali diversi (FiPlan ne mette a disposizione decine) per ottenere una visione efficace dell’andamento.

È possibile stampare o esportare i dati di un report in altri applicativi?

In generale, FiPlan consente effettuare le operazioni di copia-incolla in tutti i suoi report (ma anche nelle form e nelle liste). Sono disponibili anche funzionalità di stampa in formato pdf. Particolarmente avanzata è l’integrazione con Microsoft Excel, il che consente di ottenere tutti i report direttamente da un foglio di lavoro (ma anche di inserire dati, ecc.).

Sono disponibili grafici?

In tutti i report è possibile selezionare un gruppo di celle (anche tutte) e visualizzarne il contenuti mediante numerose tipologie di grafici differenti. Mediante le dashboard è possibile automatizzare tali funzionalità, attraverso cruscotti dinamici e del tutto configurabili.

Abbattimento dei tempi di progetto e supporto

Quanto tempo serve per attivare FiPlan?

FiPlan è dotato di numerosi tool che semplificano e velocizzano grandemente sia l’impostazione iniziale sia le elaborazioni periodiche. La configurazione iniziale richiede tipicamente da 10 a 15 giornate, senza alcuna attività di programmazione, da sviluppare in 1 o 2 mesi. Per le elaborazioni periodiche è sufficiente qualche ora per l’importazione dei dati ed il lancio delle elaborazioni.

È disponibile il manuale di utilizzo?

FiPlan offre un help in linea contestuale: premendo F1 in qualunque momento è possibile attivarlo sulla pagina relativa all’attività in corso; è anche possibile navigarlo mediante indice o con i collegamenti ipertestuali disponibile.

In caso di difficoltà nell’utilizzo di FiPlan, come posso fare?

Operiamo attraverso una rete qualificata di partner che propongono i nostri prodotti e che supportano i clienti finali nella fase di avvio e, spesso, anche successivamente dal punto di vista sia operativo sia consulenziale. Le difficoltà che si riscontrano non sono tanto sull’utilizzo dei prodotti ma riguardano soprattutto la specifica configurazione utilizzata o il mix di ipotesi scelte. Per questi motivi, nel caso il manuale in linea o la documentazione disponibile non fosse sufficiente, si suggerisce di rivolgersi al partner di 4 Planning che ha curato l’implementazione specifica.

Come si ottengono gli aggiornamenti del prodotto?

Ad ogni rilascio di una nuova versione di FiPlan, automaticamente questo viene segnalato al primo avvio dell’applicativo; è quindi possibile scaricarla, installarla ed iniziare ad utilizzarla senza alcuno sforzo: bastano pochi click del mouse per essere aggiornati alle ultime novità.

Integrazione con back end esistenti (ERP o altre fonti di dati)

FiPlan è integrato con il mio ERP?

Probabilmente FiPlan ha già un’integrazione con il tuo gestionale. FiPlan è stato integrato con tutti i principali ERP commercializzati in Italia.

Il mio ERP non è diffuso e sicuramente non è stato integrato. Come posso fare?

FiPlan al suo interno ha un sistema per importare ed elaborare i dati (ETL) estremamente evoluto con cui puoi disegnare una qualunque importazione.

I codici che gestisco nel mio ERP sono diversi da quelli che vorrei gestire in FiPlan. Come posso fare?

L’ETL di FiPlan consente di gestire internamente transcodifiche tra i dati. Con le transcodifiche, durante l’importazione, FiPlan sostituisce i codici presenti sul tuo gestionale con i codici che hai deciso di utilizzare in FiPlan.

Il mio ERP esporta il bilancio e le scadenze in un formato particolare. Posso importare i dati in FiPlan?

FiPlan al suo interno ha un sistema per importare ed elaborare i dati (ETL) estremamente evoluto con cui puoi disegnare una qualunque importazione.

Il mio ERP non esporta il bilancio. Come posso fare?

Per certo il tuo gestionale deve, per legge, esportare i dati in formato XBRL. Eventualmente, se il bilancio in XBRL lo prepara il tuo commercialista, puoi chiedere il file del bilancio a lui.

A parte l’ERP ho anche un applicativo per gestire la Tesoreria. Posso importare i dati dalla tesoreria?

Sì. FiPlan probabilmente ha già un’integrazione con il tuo gestionale. FiPlan è stato integrato con tutti i principali applicativi di tesoreria commercializzati in Italia.

FiPlan è integrato con il mio applicativo di Tesoreria?

Probabilmente sì. FiPlan è stato integrato con tutti i principali applicativi di tesoreria commercializzati in Italia.

Il mio applicativo di tesoreria non è diffuso e sicuramente non è stato integrato. Come posso fare?

FiPlan al suo interno ha un sistema per importare ed elaborare i dati (ETL) estremamente evoluto con cui puoi disegnare una qualunque importazione.

Il mio applicativo di tesoreria esporta le scadenze in un formato particolare. Come posso fare?

FiPlan al suo interno ha un sistema per importare ed elaborare i dati (ETL) estremamente evoluto con cui puoi disegnare una qualunque importazione.

Quali sono le principali sorgenti dati?

FiPlan può importare i dati da tutte le sorgenti dati più utilizzate tra cui file di testo a larghezza fissa, file di testo con separatore, file Excel e tutti i principali DBMS e, nel caso in cui non siano supportati direttamente da FiPlan, è sufficiente che siano accessibili attraverso un driver ODBC.

Con Excel esiste anche una speciale integrazione accessibile direttamente all’interno di Excel (Add-In).

Io ho molte cose in Excel. Come si integra FiPlan con Excel?

FiPlan durante l’installazione, aggiunge ad Excel un Add-In con cui è possibile accedere ad ogni singolo dato presente all’interno di FiPlan. Inoltre, sempre tramite l’Add-In è possibile ottenere i report direttamente dentro ad Excel. Infine, è possibile costruire un budget in forma tabellare con le date sulle colonne e le operazioni (voci di budget) sulle righe per poi importarlo direttamente dentro a FiPlan.

L’integrazione con Excel non sempre è efficiente. Esiste un modo altrettanto semplice per gestire i miei dati Excel?

Nel caso di tabelle con molti dati l’integrazione con Excel può risultare estremamente inefficiente. All’interno di FiPlan è stato inserito uno Spreadsheet compatibile con Excel sia a livello di principali comandi che come formato di File.

Aspetti tecnici

Quali versioni di Windows posso utilizzare come client?

E’ possibile utilizzare una qualunque versione di windows supportata da Microsoft.

Posso utilizzare Terminal Server/Remote Desktop Services?

Sì. E’ necessario tuttavia acquistare una delle licenze di FiPlan che offrono client illimitati.

Funziona con Mac OS/X?

Sì. FiPlan funziona nativamente su Desktop Windows ma viene costantemente controllato il corretto funzionamento su tutti i principali sistemi di virtualizzazione.

Posso condividere FiPlan tra più computer?

Sì. Posso avere un server (o un client che agisce da server) il quale condivide i dati con i FiPlan installati su altri computer.

Se decido di installare un server, quale server devo installare?

Può essere installato indifferentemente Windows e Linux. In particolare noi ci assicuriamo che funzioni in Windows e in tutte le principali distribuzioni di Linux.

Mi serve necessariamente un server per far funzionare FiPlan?

No. Per piccole installazioni è possibile utilizzare un singolo client oppure un client che funziona anche da server.

Di quale Database ho bisogno?

FiPlan funziona su tutti i principali DBMS relazionali (tra cui SQL Server, MySQL, DB2 e Oracle) installati sia su Windows che su Linux. Per una lista aggiornata e per verificare il livello di supporto è possibile vedere http://help.4planning.it/kb/?Title=Requisiti+sui+DBMS.