FIPLAN SUITE: Il software che risponde alla legge sulla Riforma Fallimentare e Crisi d’Impresa

La Legge 155/2017

Il Consiglio dei Ministri del 10 gennaio 2019 ha approvato il nuovo “Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza”, in attuazione della Legge 155/2017, che rivoluziona le procedure di allerta e composizione assistita della crisi, di liquidazione giudiziale, sovraindebitamento, esdebitazione, etc.

Gli obiettivi della nuova normativa sono quelli di razionalizzare la legge fallimentare, semplificare le procedure e incentivare l’emersione dell’eventuale crisi anticipando il più possibile la sua rilevazione e quindi i necessari interventi correttivi.

Infatti, una parte importante della nuova riforma è rappresentata dalle procedure di allerta e prevenzione che hanno l’obiettivo di anticipare la gestione di eventuali criticità; la stessa definizione di “crisi” data dalla norma è significativa: la situazione di crisi “per le imprese si manifesta come inadeguatezza dei flussi di cassa prospettici a far fronte regolarmente alle obbligazioni pianificate” (art.2). In particolare, è previsto l’obbligo di dotarsi di strumenti e assetti organizzativi adeguati a rilevare tempestivamente la crisi e la perdita della continuità aziendale, mediante “appositi indici che diano evidenza della sostenibilità dei debiti per almeno i sei mesi successivi.(…) A questi fini, sono indici significativi quelli che misurano la sostenibilità degli oneri dell’indebitamento con i flussi di cassa che l’impresa è in grado di generare e l’adeguatezza dei mezzi propri rispetto a quelli di terzi. Costituiscono altresì indicatori di crisi ritardi nei pagamenti reiterati e significativi” (art.13).

La nuova normativa focalizza quindi l’attenzione delle aziende, degli organi societari e del management sull’evoluzione futura della gestione aziendale, e quindi sulla pianificazione finanziaria, patrimoniale ed economica, superando l’approccio gestionale attuale concentrato prevalentemente a monitorare andamenti e indici del passato.

L’organo di controllo e la governance societaria avrà in sostanza la necessità di attivare funzioni di vigilanza, sistemi organizzativi/informativi di controllo interni ed esterni, strumenti di allerta e prevenzione, anche per soddisfare tempestivamente gli obblighi normativi di segnalazione/informazione nei confronti di OCRI.

La nostra soluzione

FIPLAN SUITE: una soluzione di allerta e prevenzione

FiPlan Suite rappresenta uno strumento fondamentale per allinearsi con quanto richiesto dalle nuove norme, perché consente di rilevare gli indici di controllo storici ma soprattutto quelli prospettici in base al business plan/budget aziendale, attraverso un approccio strutturato e rendicontabile in modo puntuale. L’ideale per un approccio proattivo in ottica di controllo e prevenzione di eventuali crisi finanziarie.

I vantaggi dell'applicativo

1. Fornisce un sistema integrato di pianificazione finanziaria, patrimoniale ed economica a medio/lungo termine
2. Permette la generazione di scenari di simulazione in partita doppia previsionale che favoriscono il controllo finanziario sul medio/lungo periodo e una piena “rendicontabilità” delle elaborazioni compiute e degli indici prodotti

In particolare la possibilità di confrontare scenari diversi permette all’azienda di verificare la bontà dei piani finanziari ipotizzati e quindi di determinare indici puntuali sulla base delle ipotesi ritenute più ragionevoli.

3. Consente di predisporre report e dashboard storici e/o previsionali che già includono gli indici richiesti dal nuovo decreto o che possono essere facilmente adattati per includerne altri ritenuti significativi.
4. Permette, a fronte di un’eventuale crisi di liquidità, di predisporre Business Plan a 12/24/36 mesi e oltre

considerando le possibili manovre in termini di equity e/o finanziamenti, al fine di valutare se la carenza di liquidità possa essere gestita anche senza ricorrere alle procedure relative alla crisi di impresa; i piani predisposti possono essere poi monitorati e aggiornati nel tempo per verificare eventuali scostamenti e individuare interventi correttivi.

5. Può essere gestito internamente all’azienda e i piani finanziari possono essere predisposti dal management (con o senza l’ausilio di consulenti esterni) in modo preciso ed esaustivo, favorendo così l’attivazione di processi interni di controllo e monitoraggio sulla gestione e sulle sue prospettive

La profondità del dato e la sua rendicontabilità (dovuto principalmente all’utilizzo dello sviluppo della partita doppia previsionale) danno certezze e affidabilità sui risultati non ottenibili con altri strumenti (ad esempio con fogli di calcolo).

Oltre i fogli elettronici

FIPLAN SUITE va a sostituire i fogli elettronici tipicamente utilizzati nelle aziende per la pianificazione finanziaria, patrimoniale ed economica, che non danno garanzie di correttezza e profondità dei dati; aspetti che diventano assolutamente fondamentali tenuto conto delle rilevanti responsabilità previste dalle nuove norme per gli organi di gestione e di controllo – amministratori, sindaci e revisori e delle correlate esigenze di rendicontabilità delle decisioni assunte e delle informazioni su cui sono state base.

VUOI RICEVERE MAGGIORI DETTAGLI SUL NOSTRO APPLICATIVO?

Compila il form e sarai ricontattato dai nostri esperti